Il Progetto - PICNIT 2013 /

 

PERCHE’ PICNIT

 

L’INPUT >

In occasione dell’organizzazione della “Conferenza annuale 2011 della rete Major Cities of Europe” (maggio 2011) è stata rilevata una presenza e un attivismo inaspettati da parte di imprese ICT operanti nel territorio pratese. Il Comune di Prato dopo aver effettuato una rapida consultazione presso la CCIAA di Prato, ha avviato il confronto con i rappresentanti delle associazioni di categoria per approfondire questa importante realtà di imprese ICT, di varia natura, del nostro distretto.

L’ANALISI >

L’Assessore all’Innovazione e l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Prato hanno deciso di avviare un’analisi del fenomeno anche per individuare azioni di supporto per lo sviluppo di questo settore a vantaggio dell’economia dell’area. A questo fine si è creato un gruppo di lavoro con le associazioni di categoria (Unione Industriale, CNA, Confartigianato) sulla natura del fenomeno e sulle ipotesi di intervento percorribili.

LA SOLUZIONE >

Si è deciso di creare un evento, con la prospettiva di ripeterlo annualmente, in cui le aziende del settore ICT dell’area si confrontano, presentano pubblicamente le loro esigenze e si fanno conoscere cercando di fare “sistema”, generando così interesse sul fenomeno e favorendo un ulteriore sviluppo del settore stesso. Dalle riflessioni del gruppo di lavoro è emersa anche l’esigenza di approfondire elementi di “innovazione” anche per il settore tuttora di riferimento per il distretto: il tessile. L’ICT può essere un’opportunità anche per la tradizionale filiera dell’economia pratese.

 

EVENTO 2012 >

Nel corso dell’evento 2012, grazie anche ai risultati della ricerca condotta, è stata descritta la consistenza del settore ICT nell’area metropolitana, con una particolare attenzione alla descrizione dei meccanismi generativi e delle caratteristiche socio-demografiche degli imprenditori ICT. Per dare conto della diversità dell’ecosistema dell’ICT pratese sono stati inoltre definiti quattro ideal-tipi di imprese, accomunate da livelli di innovatività e legami con il settore manifatturiero tradizionale. Le attività dello scorso anno sono dunque servite a scattare una fotografia del settore, anche al fine di rendere esplicita la presenza di un settore innovativo e con potenziali ricadute positive per la competitività del sistema locale e metropolitano.

EVENTO 2013 >

L’obiettivo di questa edizione diventa l’individuazione di una strategia di intervento volta, da un lato, al consolidamento e alla qualificazione del settore e, dall’altro, alla promozione di nuove reti di relazione con settori differenti ma integrabili (come la manifattura, l’agricoltura o i beni culturali). La costituzione di un tavolo con i principali attori del territorio, che lavorano su questa tematica, vuole quindi individuare una strategia di settore, al servizio della programmazione degli interventi regionali-provinciali e comunali, volti al miglioramento della competitività del territorio.

IL PROTOCOLLO >

Per conferire concretezza all’obiettivo indicato, uno dei momenti principali dell’iniziativa 2013 (promossa anche da Camera di Commercio e Provincia di Prato), sarà la sottoscrizione di un protocollo che definisca gli indirizzi e le linee di azione condivise, fra istituzioni e forze economiche e sindacali del distretto, per dar luogo ad un impegno coordinato, che promuova una politica di sviluppo per il settore ICT e per le aziende che ne fanno parte.


OBIETTIVI

 

  1. Far conoscere le aziende ICT tra loro per favorire la possibilità di fare rete

  2. Far conoscere gli operatori del settore ICT al pubblico, alle aziende e alle amministrazioni pubbliche

  3. Acquisire la percezione dei bisogni delle aziende ICT ai quali la Pubblica Amministrazione può dare risposte

  4. Comprendere le tendenze e le dinamiche del settore e del mercato ICT

  5. Informare sugli investimenti della PA e dei privati nel settore ICT e con quali priorità


DESTINATARI

 

PICNIT è un workshop open e gratuito, aperto ai contributi di tutti i soggetti interessati a vario titolo al settore ICT.
E’ possibile partecipare prima dell’evento inviando proposte, suggerimenti, domande.
Durante il convegno, oltre alla partecipazione on-site e alla diretta streaming su Radiospin, sarà possibile interagire con gli organizzatori e i relatori mediante i social network.

PICNIT si rivolge e prevede il coinvolgimento di:

  1. Aziende del settore ICT operanti in Toscana e sul territorio nazionale
  2. Aziende leader e influencer dell’ICT invitati a dare la propria “vision” sui futuri trend
  3. Consulenti e/o blogger che sono “opinion leader” nel settore
  4. Organizzazioni datoriali
  5. Regione Toscana
  6. Pubbliche Amministrazioni del territorio toscano
  7. Associazioni, enti e consorzi del settore
  8. Rappresentanti di imprese non ICT